STAFF TECNICO

Allenatore e direttore tecnico

Risultati immagini per tabbia sergio

TABBIA SERGIO

Nel 1991 è nominato preparatore dei portieri nelle giovanili del Torino iniziando dagli esordienti fino ad arrivare alla Primavera[1]. Prosegue quindi la sua attività nella prima squadra di formazioni piemontesi tra le quali AlessandriaCasale[2] e Asti[3]. Nello stesso ruolo vanta un'esperienza all'estero, precisamente in Libia nella squadra tripolina dell'Al-Ittiad[1]. In queste stagioni affianca gradualmente l'attività di preparatore con quella di giocatore e quindi di allenatore di calcio a 5. Nel 1997 assume la guida della formazione Under 21 del Torino Calcetto, con cui l'anno seguente vince il titolo nazionale. Durante questa stagione ricopre anche il ruolo di assistente di Jesús Velasco in prima squadra: il tecnico spagnolo sarà decisivo nella formazione tecnico-tattica di Tabbia[4]. Lo scioglimento della società campione d'Italia spinge l'allenatore a ripartire dalla Serie C regionale, assumendo la guida del Viasat C5 con cui vince immediatamente il campionato. La stagione seguente si trasferisce al Gabetto con cui vince la fase regionale di Coppa Italia riservata alle formazioni di Serie C, imponendosi in seguito anche in quella nazionale. Nella stagione 2001-02 fa parte dello staff del Torino Calcio a 5 in serie A; a novembre è nominato allenatore della prima squadra[5]. Dal 2003 al 2005 ritorna al Gabetto (nel frattempo rinominatosi Piemonte Calcio a 5) in serie B.

Nel 2006 approda all'Asti Calcio a 5 che con cui centra quattro promozioni consecutive, traghettando gli orange dalla serie C2 alla serie A[6]. All'esordio nella massima categoria, la squadra conclude la stagione regolare al settimo posto, guadagnandosi la qualificazione sia alla final eight di Coppa Italia, sia ai play-off scudetto. In entrambe le manifestazioni la corsa si conclude ai quarti di finale. La stagione successiva l'epilogo nei play-off è il medesimo mentre in Coppa Italia la compagine astigiana, trascinata dalle reti del pivot Patias, elimina l'Acqua e Sapone ai quarti, il Montesilvano in semifinale e infine batte a domicilio la favoritissima Luparense in finale. Nella stagione 2012-13 l'Asti conclude giunge al primo posto, stabilendo il record di imbattibilità del campionato di serie A, merito di 20 vittorie e 6 pareggi in 26 partite[7]. Tuttavia al termine dell'ultima partita della stagione regolare Tabbia annuncia che la stagione successiva non allenerà più la formazione astigiana[6], passando al ruolo di osservatore per la medesima società[8]. Nella semifinale dei play-off l'Asti patisce la seconda sconfitta stagionale (dopo quella in Coppa contro il Montesilvano), cedendo all'esperienza della Marca Futsal che poi vincerà il titolo.

Altre Pagine

Asd P.g.s. A.v.i.s. Isola
regione roveri nr 93
ISOLA D'ASTI
Tel: +39 335 336 710
P.iva: 01472110053